Le donazioni di modico valore - Avvocato Pedrazzoli

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Piazza Castello 1

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Torino - Novara

Avv. Antonio Pedrazzoli

Torino - Corso Re Umberto 97

Milano - Torino - Novara

Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Milano - Piazza Castello 1
Avv. Antonio Pedrazzoli
Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Torino - Corso Re Umberto 97
Milano, Piazza Gae Aulenti n. 1
Milano, Piazza Gae Aulenti n.1
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Vai ai contenuti

Le donazioni di modico valore

La donazione di un bene mobile, caratterizzata dalla sua natura di contratto reale, richiede la consegna (traditio) del bene per il suo perfezionamento. A differenza di quanto previsto dall'articolo 782 del codice civile, per le donazioni di beni mobili non è necessario aderire al rigoroso formalismo dell'atto pubblico e della specificazione dei beni donati con la relativa stima del loro valore.
Tuttavia, affinché la donazione di un bene mobile sia valida, è essenziale che il bene donato sia di modico valore e che avvenga la sua effettiva consegna. La caratteristica della modicità del valore del bene donato giustifica la deroga al principio della forma solenne e allevia la necessità di una riflessione approfondita sull'importanza dell'atto.

La giurisprudenza stabilisce la nullità delle donazioni che non possono essere considerate di modico valore in relazione alle condizioni economiche del disponente e all'entità del suo patrimonio. Di conseguenza, la donazione di un'opera d'arte di elevato valore, ad esempio, deve essere effettuata tramite atto pubblico, data la particolare qualità del bene.

La donazione manuale, in quanto contratto, richiede l'accettazione del donatario, che può essere espressa in forma non formale o dedotta implicitamente dalla ricezione o ritenzione del bene. Per quanto riguarda la consegna, è discussa in dottrina se la traditio debba necessariamente avvenire in modo effettivo e manuale o possa realizzarsi in altre forme, come la traditio brevi manu o simbolica.

La giurisprudenza ha fatto una distinzione netta tra costituto possessorio, consegna simbolica e traditio brevi manu, affermando che solo nel primo caso si esclude la realizzazione della tradizione. Nel caso di donazioni indirette, come versamenti su libretti di deposito, la consegna non è un requisito determinante.

La donazione manuale può riguardare qualsiasi bene mobile di modico valore che possa essere consegnato. Anche i titoli di credito, nominativi, all'ordine o al portatore, rientrano in questa categoria, in quanto beni mobili trasferibili mediante consegna.

Per stabilire il modico valore della donazione, non esistono criteri rigidi, ma si tratta di una valutazione discrezionale del giudice, che considera sia il valore del bene mobile sia le condizioni economiche del donante. La dottrina sottolinea che le condizioni economiche del donatario non sono rilevanti in questa valutazione.

In definitiva, la validità della donazione manuale dipende dalla modicità del valore del bene e dalla sua consegna effettiva, criteri che devono essere dimostrati dal donatario.
Avvocato Antonio Pedrazzoli
Partita IVA: 02073100030
Copyright © 2008 - 2024 Pedrazzoli
Torna ai contenuti