I soggetti della rappresentazione - Avvocato Pedrazzoli

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Piazza Castello 1

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Torino - Novara

Avv. Antonio Pedrazzoli

Torino - Corso Re Umberto 97

Milano - Torino - Novara

Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Milano - Piazza Castello 1
Avv. Antonio Pedrazzoli
Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Torino - Corso Re Umberto 97
Milano, Piazza Gae Aulenti n. 1
Milano, Piazza Gae Aulenti n.1
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Vai ai contenuti

Ambito Soggettivo della Rappresentazione Successoria

Il Rappresentante
La rappresentazione successoria permette ai discendenti, sia legittimi che naturali, di un defunto di succedere all'eredità in vece di un ascendente che non abbia accettato o possa accettare l'eredità. Questo concetto si estende anche ai discendenti naturali in seguito alle pronunce della Corte Costituzionale, che hanno ampliato i soggetti ammissibili alla rappresentazione, includendo coloro che precedentemente ne erano esclusi. L'identificazione precisa di questi soggetti prevede che anche i figli adottivi possano essere rappresentanti, con particolare riferimento a quelli per cui è stata stabilita un'adozione che crea un legame di parentela. Tuttavia, esistono opinioni diverse riguardo l'estensione di questo diritto ai casi di adozione non legittimante.

Il Rappresentato
Per che vi sia successione per rappresentazione, è necessario un legame di parentela diretto o collaterale tra il rappresentato e il defunto, limitando così i soggetti ammissibili a questa forma di successione ai figli, fratelli o sorelle del defunto. La giurisprudenza ha confermato la natura tassativa di questa disposizione, escludendo la possibilità di rappresentazione per soggetti diversi da quelli espressamente indicati.

Profili Tributari
La giurisprudenza ha chiarito che i rappresentanti, succedendo per rappresentazione, diventano soggetti passivi dell'imposta di successione. Importanti pronunce hanno esteso il diritto di rappresentazione ai discendenti di figli adottivi, adeguando il trattamento fiscale relativo alle successioni tra parenti e confermando l'applicazione delle aliquote d'imposta appropriate.

Natura del Diritto Successorio del Rappresentante
I rappresentanti esercitano un diritto successorio autonomo, succedendo direttamente al de cuius. La loro posizione successoria è indipendente da quella del rappresentato, rendendoli diretti successori del defunto. Questo status consente ai rappresentanti di intraprendere azioni legali relative all'eredità, inclusa l'impugnazione della stessa.

Per assistenza o chiarimenti ulteriori riguardo alla rappresentazione successoria, non esitate a contattare il nostro studio. Saremo lieti di offrirvi consulenza e supporto.
Avvocato Antonio Pedrazzoli
Partita IVA: 02073100030
Copyright © 2008 - 2024 Pedrazzoli
Torna ai contenuti