L'estensione della rappresentazione e divisione - Avvocato Pedrazzoli

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Piazza Castello 1

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Torino - Novara

Avv. Antonio Pedrazzoli

Torino - Corso Re Umberto 97

Milano - Torino - Novara

Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Milano - Piazza Castello 1
Avv. Antonio Pedrazzoli
Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Torino - Corso Re Umberto 97
Milano, Piazza Gae Aulenti n. 1
Milano, Piazza Gae Aulenti n.1
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Vai ai contenuti

Estensione e Principi della Rappresentazione e Divisione

Estensione del Diritto di Rappresentazione
Il diritto di rappresentazione successoria si estende oltre i limiti tradizionali di parentela, non trovando ostacoli nella distanza del grado di parentela tra il de cuius e il rappresentante. Questo significa che un discendente, sia esso figlio, fratello o sorella del defunto, può ereditare indipendentemente dal grado di parentela, anche oltre il sesto grado, superando così le restrizioni usualmente imposte dalla legge.

Successione per Stirpi
La successione per rappresentazione sostituisce la tradizionale successione per grado, introducendo una sorta di finzione legale per cui i rappresentanti sono considerati appartenenti al grado del rappresentato. Questo principio consente ai discendenti di subentrare nell'eredità senza limitazioni legate al loro numero o grado di parentela, garantendo equità nella distribuzione dell'eredità tra i potenziali eredi.

Unicità di Stirpe e Imputazione delle Donazioni
La successione per rappresentazione trova giustificazione anche nei casi di unicità di stirpe, dove è richiesto al legittimario, che succede attraverso la rappresentazione, di imputare le donazioni e i legati precedentemente ricevuti dall'ascendente. Questo meccanismo assicura che i diritti degli altri eredi legittimi o destinatari della quota disponibile non siano pregiudicati da una possibile elusione dell'obbligo di conferimento.

Rappresentazione e Divisione dell'Eredità
Nella divisione dell'eredità, la quota spettante si ripartisce per stirpi, seguendo i principi di rappresentazione. Questo significa che il diritto successorio è distribuito tra i vari chiamati in rappresentazione e, di conseguenza, la quota di ciascuno di questi è ulteriormente suddivisa tra gli altri eredi appartenenti alla stessa linea di discendenza. Tale procedura assicura una divisione equa dell'eredità, rispettando le proporzioni stabilite dal diritto di rappresentazione.

Per ulteriori informazioni o consulenza specifica in materia di successioni e rappresentazione, non esitate a contattare il nostro studio.
Avvocato Antonio Pedrazzoli
Partita IVA: 02073100030
Copyright © 2008 - 2024 Pedrazzoli
Torna ai contenuti