Il Trust nel Diritto Italiano: Differenze, Validità e Applicazioni - Avvocato Pedrazzoli

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Piazza Castello 1

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Torino - Novara

Avv. Antonio Pedrazzoli

Torino - Corso Re Umberto 97

Milano - Torino - Novara

Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Milano - Piazza Castello 1
Avv. Antonio Pedrazzoli
Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Torino - Corso Re Umberto 97
Milano, Piazza Gae Aulenti n. 1
Milano, Piazza Gae Aulenti n.1
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Vai ai contenuti

Il Trust nel Diritto Italiano: Differenze, Validità e Applicazioni

Il trust, uno strumento giuridico di origine anglosassone, ha assunto un'importanza crescente anche nel sistema giuridico italiano. La sua applicazione può essere analizzata attraverso una distinzione fondamentale tra trust interni ed esterni e la sua validità viene esaminata in relazione alle norme imperative del diritto italiano.

Trust Interno vs. Trust Esterno
Trust Interno: Si riferisce a un trust che include beni principalmente situati in Italia, anche se l'ordinamento scelto per la sua disciplina è quello di un altro Paese. La sua validità può essere messa in dubbio se utilizzato per eludere norme imperative del diritto italiano.

Trust Esterno: Coincide con l'ordinamento giuridico scelto per disciplinarlo e il Paese di connessione degli elementi importanti (sede, amministrazione, ecc.).

Sindacato sulla Validità del Trust Interno
Le problematiche emergono quando si valuta la validità del trust interno, specialmente in relazione ai beni immobili siti in Italia e ai beneficiari residenti nel Paese. Si considera l'elemento della frode alla legge (art. 1344 c.c.), con la possibilità di nullità del trust se usato per eludere norme imperative o sottrarsi alla responsabilità patrimoniale.

Casistica della Giurisprudenza Italiana
Distribuzione dei Beni Ereditari: Un trust utilizzato per alterare la distribuzione dei beni ereditari può essere soggetto all'azione di riduzione (Cass. Civ. Sez. II, ord. n. 5073/2023).

Trust e Insolvenza Societaria: L'utilizzo di un trust per distribuire beni di una società insolvente in modo non conforme alle norme fallimentari (Tribunale di Milano, ordinanza 16 giugno 2009).

Trust Autodichiarato: Coincidenza di settlor, trustee e beneficiario, spesso considerato inefficace se posto in pregiudizio dei diritti dei creditori (Tribunale di Milano, 7400/13).

Trust nel Contesto Internazionale
L'art.13 della Convenzione dell'Aja tutela la possibilità di non riconoscimento di un trust da parte di un Paese se gli elementi del trust sono connessi a un Paese che non lo riconosce.

Tipologie di Trust nei Paesi Anglosassoni
Trusts familiari, morali, commerciali e previdenziali.

Trust Autodichiarato e Aspetti Fiscali
Considerato da alcune leggi straniere e ammissibile in Italia nei limiti della legittimità (Cass. Civ., Sez. V, 31445/2018; Cass. Civ. Sez. V, ord. 22182/2020; Tribunale di Reggio Emilia, 14 maggio 2007).

Responsabilità del Notaio nella Stipula di Trust
Esclusione della responsabilità disciplinare del notaio nella stipula di trust autodichiarato (Appello di Milano, 30 gennaio 2017).

Giurisprudenza Rilevante
Cass. Civ. Sez. Unite, Sentenza, 28/11/2007, n. 24657
Cass. Civ. Sez. II, ord. n. 5073/2023
Tribunale di Milano, ordinanza 16 giugno 2009
Tribunale di Milano, 7400/13
Cass. Civ., Sez. V, 31445/2018
Cass. Civ. Sez. V, ord. 22182/2020
Tribunale di Reggio Emilia, 14 maggio 2007
Appello di Milano, 30 gennaio 2017

Per una comprensione approfondita delle implicazioni del trust nel diritto italiano e per assistenza nella gestione di tali strumenti, è fondamentale la consulenza di un legale esperto in materia.


Avvocato Antonio Pedrazzoli
Partita IVA: 02073100030
Copyright © 2008 - 2024 Pedrazzoli
Torna ai contenuti