Il mandato post mortem exequendum - Avvocato Pedrazzoli

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Piazza Castello 1

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Torino - Novara

Avv. Antonio Pedrazzoli

Torino - Corso Re Umberto 97

Milano - Torino - Novara

Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Milano - Piazza Castello 1
Avv. Antonio Pedrazzoli
Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Torino - Corso Re Umberto 97
Milano, Piazza Gae Aulenti n. 1
Milano, Piazza Gae Aulenti n.1
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Vai ai contenuti

Il Mandato Post Mortem Exequendum: Gestione dell'Eredità Tradizionale e Digitale

1. Introduzione al Mandato Post Mortem Exequendum
Il mandato post mortem exequendum è un incarico affidato per eseguire specifici compiti o realizzare attribuzioni patrimoniali dopo la morte del mandante. Questo strumento è particolarmente rilevante sia nella gestione delle volontà del defunto relative al suo patrimonio tradizionale sia nell'ambito dell'eredità digitale.

2. Condizioni di Validità e Limiti
Per essere valido, il mandato post mortem non deve contraddire le norme sulla successione mortis causa. È valido quando si limita alla realizzazione di disposizioni patrimoniali già stabilite dal mandante in vita. Tuttavia, il mandato mortis causa o il mandato post mortem che permette al mandatario di disporre dei beni non contemplati nell'atto di ultima volontà è considerato nullo.

3. Contesto Giuridico dell'Eredità Digitale
L'assenza di una legislazione specifica in Italia rende complessa la gestione dell'eredità digitale. Il Consiglio Nazionale del Notariato ha proposto il mandato post mortem exequendum come soluzione per gestire tale eredità, soprattutto per quanto riguarda l'accesso a risorse digitali come account social e dati online.

4. Il Mandato Post Mortem nel Contesto Digitale
Il mandato post mortem exequendum è emerso come strumento efficace per la gestione dell'eredità digitale. Consente di affidare a persone di fiducia le credenziali d'accesso e le istruzioni specifiche per la gestione delle risorse digitali, evitando conflitti con le norme successorie.

5. Riferimenti Giurisprudenziali
La Corte di Cassazione, nella sentenza n. 11763/2018, ha riconosciuto la validità del mandato post mortem exequendum, stabilendo un importante precedente nell'interpretazione di questa figura giuridica.

6. Considerazioni Pratiche e Consigli
È essenziale una pianificazione accurata per assicurare che le volontà del defunto siano rispettate sia per il patrimonio tradizionale che digitale. Il mandato post mortem offre flessibilità e praticità, specialmente in un'era in cui l'identità digitale e i beni online stanno assumendo un ruolo sempre più significativo.

7. Conclusione
Il mandato post mortem exequendum si conferma come un utile strumento per la gestione efficace dell'eredità, sia nella sfera tradizionale che in quella digitale. È importante avvalersi dell'assistenza di professionisti esperti per navigare le complessità del diritto successorio e digitale e trovare le soluzioni più adatte alle specifiche esigenze.


Avvocato Antonio Pedrazzoli
Partita IVA: 02073100030
Copyright © 2008 - 2024 Pedrazzoli
Torna ai contenuti