L'acquisto del legato - Avvocato Pedrazzoli

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Piazza Castello 1

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Torino - Novara

Avv. Antonio Pedrazzoli

Torino - Corso Re Umberto 97

Milano - Torino - Novara

Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Milano - Piazza Castello 1
Avv. Antonio Pedrazzoli
Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Torino - Corso Re Umberto 97
Milano, Piazza Gae Aulenti n. 1
Milano, Piazza Gae Aulenti n.1
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Vai ai contenuti

L'acquisto del legato

La normativa stabilisce che il legato si trasferisce automaticamente al beneficiario alla morte del testatore, senza necessità di una formale accettazione, sebbene sia ammessa la facoltà di rinuncia. Questo principio si applica a ogni tipo di legato, indipendentemente dalla sua natura o specificità. La giurisprudenza conferma che, sia per i legati di beni specifici sia per quelli di genere, l'acquisizione si verifica automaticamente al decesso del testatore. In particolare, nel caso di beni specifici, si verifica un trasferimento immediato del diritto dal testatore al legatario, che può anche alienare il bene o i diritti su di esso acquisiti prima di averne formalmente richiesto il possesso. È essenziale che il bene legato sia di esclusiva proprietà del testatore al momento dell'apertura della successione per garantire l'efficacia immediata della trasmissione.

Nel caso di legati che prevedono l'attribuzione di quote sociali, queste conferiscono al legatario il diritto di diventare socio, ma è necessario adempiere agli obblighi formali, come l'iscrizione nel libro soci. Se il legato prevede la sostituzione di una prestazione precedentemente dovuta, la mancata rinuncia del legatario estingue l'obbligazione originaria.

La distinzione tra legato di genere e legato di specie è significativa: nel primo caso, il legatario acquisisce un diritto di credito verso chi è tenuto a soddisfare il legato, mentre nel secondo, il legato riguarda beni specifici e determinati, con una trasmissione diretta dei diritti dal testatore al legatario.

L'acquisizione del legato avviene generalmente al momento dell'apertura della successione, ma può essere anticipata o posticipata in base alla presenza di condizioni specifiche. È importante notare che l'acquisto automatico del legato non preclude l'importanza di un'eventuale accettazione formale o tacita da parte del legatario, che rende irrevocabile l'acquisizione del diritto.

In conclusione, l'acquisizione di un legato si concretizza automaticamente alla morte del testatore, sottolineando la non necessità di una formale accettazione ma mantenendo la possibilità per il legatario di rinunciare esplicitamente al legato.
Avvocato Antonio Pedrazzoli
Partita IVA: 02073100030
Copyright © 2008 - 2024 Pedrazzoli
Torna ai contenuti