Il protector del trust - Avvocato Pedrazzoli

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Piazza Castello 1

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Torino - Novara

Avv. Antonio Pedrazzoli

Torino - Corso Re Umberto 97

Milano - Torino - Novara

Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Milano - Piazza Castello 1
Avv. Antonio Pedrazzoli
Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Torino - Corso Re Umberto 97
Milano, Piazza Gae Aulenti n. 1
Milano, Piazza Gae Aulenti n.1
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Vai ai contenuti

Il protector o guardiano del trust

Il Ruolo del Protector nel Trust
Il protector, spesso definito come il "guardiano" della trust property, rappresenta una figura chiave nel meccanismo di controllo e supervisione all'interno del trust, particolarmente nei trust di natura commerciale. Il suo ruolo tende a essere enfatizzato quando è necessaria una vigilanza accurata sulle azioni del trustee. Questa figura è tipicamente selezionata tra i membri della famiglia del settlor o tra persone che condividono con il settlor valori e obiettivi, garantendo così un allineamento degli interessi verso il perseguimento degli stessi scopi.

Poteri del Protector
I poteri conferiti al protector sono specificati nell'atto costitutivo del trust e possono essere classificati come ordinari o straordinari. Tra i poteri ordinari, troviamo la capacità di sostituire il trustee o di redigere piani per la distribuzione dei guadagni e delle quote patrimoniali tra i beneficiari. Per quanto riguarda i poteri straordinari, un esempio può essere il trasferimento dell'unità operativa in un'altra sede qualora ciò risulti benefico per le aspettative dei beneficiari.

Relazione tra Protector e Trustee
La dinamica tra il protector e il trustee può variare in base a quanto stabilito nell'atto costitutivo del trust. In alcuni casi, può essere previsto un rapporto di subordinazione, dove il trustee è tenuto a operare in alcuni ambiti specifici con il consenso del protector. Questo arrangiamento assicura che il trustee agisca in conformità con gli indirizzi strategici e gli obiettivi a lungo termine stabiliti dal protector, rafforzando così la governance interna del trust e la protezione degli interessi dei beneficiari.
Avvocato Antonio Pedrazzoli
Partita IVA: 02073100030
Copyright © 2008 - 2024 Pedrazzoli
Torna ai contenuti