Il rapporto tra l'azione di riduzione e la collazione - Avvocato Pedrazzoli

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Piazza Castello 1

Antonio Pedrazzoli

Avvocato per Eredità e Successioni

Milano - Torino - Novara

Avv. Antonio Pedrazzoli

Torino - Corso Re Umberto 97

Milano - Torino - Novara

Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Milano - Piazza Castello 1
Avv. Antonio Pedrazzoli
Antonio Pedrazzoli
Avvocato per Eredità e Successioni
Torino - Corso Re Umberto 97
Milano, Piazza Gae Aulenti n. 1
Milano, Piazza Gae Aulenti n.1
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Novara, Rotonda Massimo d'Azeglio n. 11
Vai ai contenuti
Avvocato Antonio Pedrazzoli - eredità e successioni

Cass. civ., Sez. II, 10/12/2020, n. 28196

Quando una donazione soggetta a collazione sia contemporaneamente lesiva della legittima, la tutela offerta dall'azione di riduzione, vittoriosamente esperita contro il coerede donatario, non assorbe gli effetti della collazione, che opererà in questo caso consentendo al legittimario di concorrere pro quota sul valore della donazione ridotta che eventualmente sopravanzi l'ammontare della porzione indisponibile della massa.
***
La massima in oggetto si riferisce alla situazione in cui una donazione è soggetta a collazione (ovvero, alla necessità di ripartire il patrimonio tra i figli del defunto) e allo stesso tempo lesiva della legittima (la quota di eredità a cui hanno diritto i figli). In questo caso, il legittimario ha il diritto di esercitare l'azione di riduzione, ovvero di chiedere la restituzione della parte di donazione che eccede la quota disponibile della massa ereditaria.
Tuttavia, l'azione di riduzione non elimina gli effetti della collazione: il legittimario potrà infatti concorrere sulla donazione ridotta in proporzione alla sua quota di legittima. In altre parole, se il valore della donazione ridotta è superiore alla quota di legittima a cui il legittimario ha diritto, egli potrà comunque concorrere sulla parte eccedente.
Questo meccanismo garantisce una maggiore tutela al legittimario, che non viene privato della sua quota di eredità anche in presenza di una donazione lesiva. Tuttavia, la complessità del sistema richiede una particolare attenzione nell'ambito delle pratiche ereditarie, e la consulenza di un avvocato specializzato potrebbe risultare necessaria per evitare errori e controversie.
Avvocato Antonio Pedrazzoli
Partita IVA: 02073100030
Copyright © 2008 - 2024 Pedrazzoli
Torna ai contenuti